IL VIDEO E LE FOTO. La Rai arriva a S.Maria La Fossa per raccontare le specialità del basso Volturno

Papa giornalista Perillo

  • Stampa
  • Condividi

E' andata in onda su Raitre,  la diretta da Santa Maria la Fossa  (CLICCA QUI PER LEGGERE L'ARTICOLO) per la rubrica  "TG itinerante".

Da Piazza Europa, l'inviata Francesca Ghidini, ha aperto il collegamento con Angelo Mirra, il quale ha definito la chiesa benedettina locale come uno dei monumenti medioevali più belli di Terra di Lavoro.

La parola, successivamente, è passata al sindaco, Antonio Papa. Il politico si è dichiarato fier ed orgoglioso delle origini del territorio che vede nella filiera bufalina una risorsa fondamentale per Santa Maria la Fossa e per tutto il Basso Volturno.

Dopo Papa, a rispondere alle domande della giornalista sono stati Giuseppe Perillo, giovane imprenditore bufalino, e Giovanni Allucci, amministratore del consorzio "Agrorinasce".

Conclusi gli interventi è iniziato il percorso gastronomico fossataro.

Fulvio Papa, definito dall'inviata "direttore artistico" della giornata, ha presentato alcune pietanze tipiche: l'arrosto di bufalo, una carne molto pregiata, cucinato in diretta su un barbecue, poi la cicoria selvatica con il "burro di pagliara", estratto dalla mozzarella di bufala. Oltre la carne presente sulla tavola fossatara anche il pesce, l'anguilla pescata nel fiume Volturno che bagna S. Maria la Fossa.

Immancabili i formaggi. Ma onore anche ai salumi mazzonari, presentati da Marco Bellanca. Dulcis in fundo, i dessert su cui spicca il dolce a base di riso al latte e cannella. Infine, un cin cin con un liquore fatto con latte di bufala.

Alle 18, a S.Maria La Fossa, c'è stata anche l' inaugurazione per il  nuovo look del centro storico, con il rituale taglio del nastro da parte del primo cittadino Papa.

IMG-20160305-WA0056

IMG-20160305-WA0006 (1) IMG-20160305-WA0007IMG-20160305-WA0005 IMG-20160305-WA0004   Screenshot_2016-03-05-15-41-44-1