Elezioni comunali Grazzanise: i primi scenari

comune

  • Stampa
  • Condividi

A meno di un mese dalla presentazione delle liste per le prossime elezioni amministrative, diversi sono gli scenari politici che vanno definendosi. Nel panorama politico grazzanisano vanno insediandosi nuove alleanze, ritornano vecchie collaborazioni e sembrano verificarsi amare scissioni.

Quella che segue è un'analisi approssimativa della situazione attuale che non vede ancora certezze, schieramenti delineati e nomi definitivi. Tutto dunque, dovrà prendere ancora forma per poter conoscere i futuri candidati sindaci e consiglieri del Comune di Grazzanise, al netto dei colpi di scena che la politica notoriamente riserva.

Da un lato il leader di Senso Civico, Enrico Petrella, è a lavoro per creare una squadra, da lui capeggiata, che vede una possibile coalizione con quella che nella scorsa consiliatura era dell'ex assessore al bilancio Giuseppe Raimondo (che al momento non sembra orientato ad una candidatura personale), ovvero l'ex assessore Gabriella Parente e la famiglia dell'imprenditore ed ex consigliere comunale Giovanni Parente. Enrico Petrella potrebbe contare anche sulle candidature del consigliere uscente Pasquale Carlino, del giovane Fabio Petrella, già candidato alla scorsa tornata elettorale e del chirurgo Enzo Zito.

Sul versante Nuovi Orizzonti, Federico Conte non ha ancora assunto una posizione ma sembra essere in buon dialogo con la compagine brezzana guidata da Martino Conte e dalla new entry Stefania Mezzero; per questo discorso non si esclude però un suo passo indietro come leader. Federico Conte,  non conterà sulla candidatura dell'ex consigliera Orsolina Petrella che per scelta non parteciperà alla prossima competizione elettorale; in stand by anche la posizione di un altro importante ex candidato di Nuovi Orizzonti, Raffaele Pezzera.

Quanto all'ex sindaco Vito Gravante e all'ex vicesindaco Marcello Vaio, appaiono anche loro in fase di valutazione per collocarsi in vista delle prossime elezioni. Non si esclude che potrebbe esserci una nuova maxi coalizione che coinvolga anche la componente brezzana ma che dovrebbe però concentrarsi e accordarsi sul nome del candidato sindaco.

Sul fronte di Brezza c'è anche la segretaria del PD locale, Teresa Cerchiello, che continua la sua attività politica e su cui si susseguono voci circa l'organizzazione di una squadra da lei guidata.

E' ufficiale, invece, la riattivazione di una collaborazione politica tra l'ex primo cittadino Pietro Parente e l'ex presidente del consiglio comunale Benito Palazzo; la coppia è, dunque, intenta a continuare il percorso intrapreso insieme anni fa sotto lo stesso simbolo.

Infine, dal fronte Campi Stellati è pronto Domenico D'Elena per una sua candidatura a primo cittadino; il geometra potrà contare sull'appoggio di Raffaele Di Resta con cui è a lavoro per l'identificazione dei candidati con cui portare avanti il progetto politico.

Sono questi i primi passi che si stanno muovendo, passi sicuramente più lenti rispetto a cinque anni fa, per formare le squadre che si potranno votare il prossimo 20 settembre, di cui solo una andrà alla guida della macchina amministrativa locale.  Redazione Tribuna24