Categoria ‘Giudiziaria’|Tribuna24.it

Notizie Giudiziarie|Tribuna24

FAIDA DI CAMORRA. Gli omicidi Pecchia e Orabona arrivano in Appello: ECCO LA SENTENZA

mario-cavaliere Gli omicidi Pecchia e Orabona,  il primo concretizzato a Villa Literno, nel maggio del 2000, l secondo, invece, risale all’ottobre del ’98, secondo l’accusa  sono da  inquadrati all’interno della guerra del clan dei Casalesi avvenuta tra alcuni scissionisti della fazione Bidognetti, supportati da un gruppo...

SPACCIO ORGANIZZATO. Fava si ‘canta’ tutti: «Ecco a chi andavano le plance di fumo»

Talamo Formisano Fava A decidere di collaborare con la giustizia non è stato solamente Ananie Nedelcu (CLICCA QUI): la sua scelta, infatti, è stata seguita anche dai fratelli Fava.  Ed è proprio Pasquale Fava, nell’interrogatorio del novembre 2013, a ‘cantarsi’ il suo gruppo “dedito allo spaccio, nel quale...

DROGA & GESSO. 42 INDAGATI. Il pentito vuota il sacco: “Ecco dove confezionavamo la coca e chi la portava”

Nedelcu Fava Gli arresti rischiano di provocare terremoti nella geografica criminale. Quando un personaggio, ritenuto influente nelle dinamiche malavitose, perde la libertà, è fisiologico assistere ai tentativi, di chi resta fuori, di aumentare la propria  importanza nelle illecite logiche locali. Ed una di queste scosse, qualche anno...

LE FOTO. TRAFFICO DI DROGA. 42 INDAGATI. I ‘luoghi di incontro’, l’approvvigionamento e le piantagioni ‘occultate’

Foto arresti droga santa maria Pubblichiamo, in calce,  il comunicato della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli che spiega, nei dettagli, l’operazione eseguita stamane (CLICCA QUI) dai militari dell’Arma della Compagnia di S.Maria, diretta dal capitano Francesco Macera. Tra gli episodi curiosi, relativi all’occultamento della droga, per superare i controlli, gli inquirenti...

ORE 17,24 CAMORRA & ESTORSIONE. Arriva LA SENTENZA per Michele Zagaria

ZAGARIA-Michele1 (1) Il verdetto, emesso dal collegio presieduto dal giudice Guglielmo, è arrivato poco fa. Michele Zagaria, boss del clan dei Casalesi, detenuto nel carcere di Opera, difeso dall’avvocato Angelo Raucci, è stato condannato ad 8 anni di reclusione per l’estorsione al caseificio Marrandino, di Cancello ed...

ORE 15,35 ESTORSIONE A UN CASEIFICIO. Ecco la condanna chiesta per Zagaria

michele-zagaria Si è concluso poche ore fa il processo a Michele Zagaria, detenuto al carcere di Opera, per l’estorsione al caseificio Marrandino di Cancello ed Arnone. Il boss di Casapesenna, a differenza degli altri due suoi affiliati, De Rosa e Santamaria, già condannati per questo episodio...

ORE 08,32 IL VIDEO. MAXI OPERAZIONE. Traffico di droga camuffata su persone o in auto: numerosi arresti

carabinieri-3456-bn I carabinieri del Comando Compagnia di Santa Maria Capua Vetere, coordinati dai Magistrati della Procura della Repubblica di Napoli – Direzione Distrettuale Antimafia, stanno dando esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere e al regime degli arresti domiciliari, nei confronti di numerosi soggetti, emessi...

AFFARI DI CAMORRA. La confessione del pentito: «Il sindaco di ciascun paese doveva dare il suo assenso»

antonio-iovine-620x350 La politica ha avuto un ruolo nell’affare metanizzazione dell’agro aversano? La risposta ufficiale sarà fornita, fra un po’ di tempo,  dai giudici del Tribunale di Napoli Nord. La tesi accusatoria della Dda, invece, prevede già un responso (che andrà evidentemente verificato). Gli inquirenti dell’antimafia, infatti,...

Maltrattamenti e lesioni: ecco la pena per un 38enne

COSTA MASNAGA = SERVIZIO COORDINATO DA PARTE DELLA COMPAGNIA DELL' ARMA DEI CARABINIERI DI MERATE CON POSTI DI BLOCCO ( POSTO DI BLOCCO ) IN BRIANZA E UTILIZZO DELL' ELICOTTERO DI ULTIMA GENERAZIONE " NEXUS " - CARDINI - 17-3-2012 I carabinieri del Comando Stazione di Frignano hanno eseguito un ordine di carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere – ufficio esecuzioni penali, nei confronti di un 38enne, del posto. L’uomo dovrà espiare la pena della reclusione di...

CAMORRA SENZA CONFINI. «Questo mi ha bruciato i mezzi». Il ‘litigio’ di Modena e la riunione tra i boss

caterino altri Camorra e impresa: è questo il binomio in maggior misura affrontato dall’antimafia nell’odierna stagione dei pentimenti. Nell’inchiesta sulla metanizzazione, frutto proprio di quest’era di conversione per molti affiliati, tra i diversi argomenti analizzati dagli inquirenti, sono presenti, infatti, alcune disamine proprio relative alle presunte relazioni...